Contatti: 0444.914381 info@lineavitastea.it

Sicurezza sul lavoro e innovazione tecnologica: quando è d’obbligo sostituire i mezzi di prevenzione presenti con sistemi di sicurezza più moderni? Lo chiarisce la Corte di Cassazione.

Sicurezza sul lavoro e innovazione tecnologica: quando è d’obbligo sostituire i mezzi di prevenzione presenti con sistemi di sicurezza più moderni?  Lo chiarisce la Corte di Cassazione.

Anche in presenza di innovazioni tecnologiche in grado di migliorare le condizioni di sicurezza in azienda, il datore di lavoro non è tenuto a sostituire obbligatoriamente i sistemi di sicurezza presenti in azienda, purché questi siano già idonei a garantire un elevato livello di sicurezza.

È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 3616 del 27 gennaio 2016, in seguito alla condanna inflitta dal Tribunale di La Spezia nei confronti dell’amministratore unico di una Srl, accusato di omicidio colposo verso un operaio dipendente per non aver adottato misure preventive essenziali e per non averle aggiornate sulla base delle ultime evoluzioni tecnologiche dei dispositivi di sicurezza sul lavoro.

Quando il datore di lavoro è responsabile della mancata adozione di sistemi di sicurezza tecnologicamente avanzati?

La Cassazione ha chiarito le responsabilità del datore di lavoro in relazione alla massima sicurezza tecnologica dei sistemi di prevenzione stabilendo che, se l’imprenditore dispone di più sistemi di prevenzione egli ha l’obbligo di adottare (salvo impossibilità) quello più idoneo a garantire il più alto livello di sicurezza.

Questa accortezza è infatti obbligatoria laddove i beni da tutelare siano costituiti dalla vita e dall’integrità fisica delle persone; nel caso in cui i beni da salvaguardare siano esclusivamente di natura materiale, allora, solo in questa circostanza, il datore di lavoro può effettuare una valutazione di tempi, costi e benefici in merito all’adozione di sistemi di sicurezza aggiornati rispetto a quelli di cui dispone.

Quando è necessario adottare la massima sicurezza tecnologica? 

In conclusione, l’imprenditore deve quindi adottare i più moderni strumenti per garantire la sicurezza sul luogo di lavoro; tuttavia, nel caso in cui l’evoluzione della ricerca porti alla ribalta nuove tecnologie di sicurezza più idonee rispetto a quelle utilizzate in azienda, la Corte di Cassazione chiarisce che l’imprenditore non è tenuto a una sostituzione immediata delle misure preventive in uso con quelle più recenti, purché ovviamente quelle in uso siano comunque idonee a garantire un elevato livello di sicurezza. 

Quali soluzioni e tecnologie per la sicurezza sul lavoro scegliere?

Gruppo Stea offre soluzioni e tecnologie per la sicurezza sul lavoro con un alto valore tecnologico e qualitativo: partner di Linea Vita®, marchio leader nel mercato dei sistemi di sicurezza anticaduta, progettiamo e realizziamo sistemi Linea Vita sicuri, collaudati e tecnologicamente avanzati, per poterti offrire la garanzia di una protezione senza eguali!

 

Non rischiare: metti subito in sicurezza la tua azienda con i nostri sistemi anticaduta dall’alto!

 

Contattaci subito per un preventivo gratuito:
Tel: 0444.914381   E-mail: info@lineavitastea.it

 

Fonte: www.pmi.it

ULTIME NEWS