Contatti: 0444.914381 info@lineavitastea.it

Sicurezza sul lavoro: decade l’obbligo di vigilanza assoluta del datore di lavoro. Lo stabilisce una nuova sentenza della Cassazione

Sicurezza sul lavoro: decade l’obbligo di vigilanza assoluta del datore di lavoro. Lo stabilisce una nuova sentenza della Cassazione

Sicurezza sul lavoro: il datore di lavoro non ha più l’obbligo di vigilanza assoluta. Ecco la nuova sentenza della Corte di Cassazione

Il datore di lavoro non ha più l’obbligo di esercitare una vigilanza assoluta per la prevenzione degli infortuni sul luogo di lavoro: è quanto ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 8883 del 3 marzo 2016, in seguito alla condanna inflitta dalla Corte di Appello nei confronti dell’amministratore unico di una Srl e del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, tenuti al risarcimento del danno in favore della parte civile.

La sentenza ha stabilito infatti la totale non responsabilità dei soggetti imputati di colpa, in quanto la causa dell’infortunio è stata originata esclusivamente dal comportamento negligente e imprudente dell’infortunato e i responsabili avevano preso tutte le misure preventive previste dalla legge.

Quando il datore di lavoro non è responsabile di eventuali infortuni al lavoratore?

Qualora il datore di lavoro abbia fornito tutti i mezzi idonei alla prevenzione e assolto agli adempimenti propri della sua posizione di garanzia, in quel caso egli è da considerarsi esente da ogni tipo di responsabilità in caso di incidenti al lavoratore, in quanto non responsabile della condotta negligente e imprudente del lavoratore.

Verso una maggiore collaborazione e responsabilità del lavoratore

La sentenza ripartisce quindi equamente le responsabilità, trasformando la normativa antinfortunistica da sistema iperprotettivo fondato sulla piena responsabilità del datore di lavoro, a sistema collaborativo,  in cui gli obblighi sono ripartiti tra più soggetti, compresi i lavoratori.

Il datore di lavoro non è quindi più responsabile della condotta imprevedibilmente colposa del lavoratore qualora egli abbia fornito tutti i mezzi idonei alla prevenzione e assolto gli adempimenti propri della sua posizione di garanzia.

Tuttavia, non è esclusa la responsabilità del datore di lavoro laddove la carenza dei dispositivi di sicurezza o la loro mancata adozione da parte del lavoratore non può essere sostituita dall’affidamento sul comportamento prudente e diligente di quest’ultimo.

Tale principio è normativamente affermato nel Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro di cui al D.Lgs 9.04.2008 n. 81.


Non rischiare: proteggi i tuoi dipendenti con sistemi di prevenzione degli infortuni idonei!

Per evitare di incorrere in pesanti sanzioni civili e penali è necessario quindi dotarsi di opportuni sistemi di sicurezza contro le cadute dall’alto: dai due metri di altezza in poi, anche se all’interno della fabbrica o del luogo di lavoro, è infatti obbligatorio rispettare determinate norme di sicurezza al fine di evitare incidenti e conseguenti sanzioni amministrative.

Con i sistemi anticaduta di Gruppo Stea puoi mettere in sicurezza la vita tua e quella degli altri, azzerando la preoccupazione di poter creare danni fisici a persone e cose!

Soluzioni e tecnologie avanzate per la sicurezza sul lavoro

Progettiamo, realizziamo e installiamo sistemi anticaduta per interni e sistemi Linea Vita per esterni in grado di garantirti la massima sicurezza e tranquillità sul lavoro!

 Sistemi anticaduta per interni per:

  • Carri ponte
  • Silos
  • Impianti da ispezionare con dislivelli oltre i 2 metri

Sistemi Linea Vita per esterni:

  • Linee vita per tetti piani e in pendenza
  • Parapetti
  • Scale di sicurezza

 

Partner di Linea Vita®, marchio leader nel mercato dei sistemi di sicurezza anticaduta, possiamo accompagnarti nella scelta più adatta alle tue necessità, offrendoti la garanzia di una protezione senza eguali.

 

Non rischiare, metti subito in sicurezza la tua azienda!

 

Contattaci subito per un preventivo gratuito:
 Tel: 0444.914381   E-mail: info@lineavitastea.it

 

ULTIME NEWS